NOTA! Questo sito non utilizza direttamente i cookie per profilare l'utente ma usa tecnologie simili per la navigazione

Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta. Per saperne di piu'

Approvo

Bonus centri estivi

Il Bonus centri estivi è una misura introdotta dal Decreto-Legge Rilancio e prevede la possibilità, per i beneficiari del bonus baby-sitter, di usare le somme disponibili per l’iscrizione dei figli ai centri estivi e centri educativi per l’infanzia.

A chi spetta

I requisiti per l’accesso al Bonus sono:

  • Essere lavoratori del settore privato (dipendenti o autonomi iscritti alla Gestione Separata, all’Inps o alle casse professionali) o lavoratori del settore sanitario, della difesa e della sicurezza.
  • Avere figli fino ai 12 anni di età (il limite dei 12 anni viene meno in caso di figli disabili di qualunque età purché iscritti a scuole di ogni ordine grado o ospitati in centri diurni a carattere assistenziale).

L’importo del bonus è pari a 1.200 euro (incrementato a 2.000 euro per i lavoratori dei settori sanitario, difesa e sicurezza). Può essere richiesto anche per più figli dello stesso nucleo familiare, ma sempre nei limiti di importo indicati.

Per avere diritto al bonus, l’altro genitore non deve risultare percettore di Naspi o di altro strumento di sostegno al reddito come la cassa integrazione, né deve essere disoccupato o non lavoratore alla data della domanda. Il bonus centri estivi non è compatibile con il bonus asilo nido. Può inoltre essere richiesto dalle famiglie solo in alternativa al congedo parentale straordinario.

Come fare domanda

La domanda di contributo può essere presentata:

  • Accedendo al sito dell’INPS (inps.it) all’area: Prestazioni e servizi > Bonus servizi di baby-sitting. Per accedere all’area riservata dove compilare la domanda è necessario autenticarsi (mediante PIN INPS ordinario o dispositivo, SPID, Carta di identità elettronica 3.0 o Carta nazionale dei servizi).

Una volta entrati nell’area si può procedere con nuova domanda e poi scegliere l’opzione “Servizi integrativi per l’infanzia”. Durante la procedura che segue il richiedente la prestazione dovrà indicare la ragione sociale e la partita iva (o il codice fiscale) e la tipologia di struttura scelta scegliendo una delle tipologie previste.

  • Tramite il servizio di Contact Center Multicanale al numero verde INPS 803164 da linea fissa oppure al numero 06 164164 da rete mobile a pagamento (anche in tal caso mediante PIN INPS).
  • Gratuitamente tramite Patronato.

Informazioni e documenti richiesti

  • Documentazione comprovante l’iscrizione (es. ricevuta di iscrizione, fattura ecc.).
  • Periodi di iscrizione (minimo una settimana o multipli di settimana), che non potranno andare oltre la data del 31 luglio 2020.
  • Importo della spesa sostenuta o ancora da sostenere.

Modalità di erogazione

Il bonus centri estivi è erogato dall’INPS direttamente a chi fa la domanda, mediante accredito su conto corrente bancario o postale, accredito su libretto postale, carta prepagata con IBAN o bonifico domiciliato presso le poste.