NOTA! Questo sito non utilizza direttamente i cookie per profilare l'utente ma usa tecnologie simili per la navigazione

Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta. Per saperne di piu'

Approvo

5 per mille al tuo Comune

La solidarietà in un gesto - Una firma che non costa niente

Anche quest’anno possiamo, compilando la dichiarazione dei redditi (con scheda allegata al CU, modello 730, modello UNICO PF) relative al periodo di imposta 2019, destinare il 5 per mille dell’imposta sul reddito al nostro Comune, a sostegno delle attività sociali.

  • È UNA TASSA AGGIUNTIVA?

No. Cambia soltanto il destinatario di una quota pari al 5 per mille della tua dichiarazione dei redditi. Invece di andare allo Stato, una parte delle tue tasse sarà assegnata al tuo Comune.

  • COME FACCIO A SCEGLIERE DI DESTINARE AL MIO COMUNE IL 5 PER MILLE?

È previsto in allegato ai modelli per la dichiarazione dei redditi (730, UNICO PF, CU) un apposito modulo o sezione.  Per destinare il 5 per mille al tuo Comune di residenza è sufficiente firmare nel riquadro che riporta la scritta “Sostegno delle attività sociali svolte dal Comune di residenza”.

Può farlo anche chi non deve fare la dichiarazione dei redditi, ma ha un reddito da lavoro dipendente o pensione, semplicemente compilando sul modello CU la parte adibita alla destinazione del cinque per mille allegata al modello stesso, quindi mettendo il modello e la parte integrativa in una busta chiusa su cui andrà apposta la dicitura “Scelta per la destinazione del cinque per mille dell’IRPEF”; la busta andrà poi consegnata a un qualsiasi sportello bancario, oppure in posta o a un CAAF.

  • PERCHE’ AFFIDARE IL 5 PER MILLE AL TUO COMUNE?

Perché il tuo Comune sei tu, e perché serve a sostenere la spesa sociale, cioè quegli interventi fatti dalla tua Amministrazione comunale per alleviare le situazioni di disagio, incrementare i servizi per tutti i cittadini, difendere le fasce più deboli.

  • MA IL MIO COMUNE NON HA GIA’ FONDI A SUFFICIENZA PER FARE QUESTO?

Le risorse a disposizione dei Comuni sono sempre più limitate: dare al Comune il 5 per mille aiuta a recuperare almeno una parte dei fondi che sono venuti a mancare, destinandoli direttamente al nostro Comune.

  • IL MIO COMUNE COME UTILIZZERA’ I FONDI DERIVANTI DAL 5 PER MILLE?

Proseguendo e ampliando i servizi sul versante del sociale, utilizzando le proprie strutture e collaborando con enti o associazioni che operano nel sociale.

  • COSA SUCCEDE SE NON FIRMO PER IL 5 PER MILLE?

Non risparmi nulla, e non aiuti nessuno.  Perché le quote di 5 per mille che verranno assegnate saranno esclusivamente quelle dei contribuenti che avranno fatto la loro scelta, apponendo la firma sul modulo allegato alla dichiarazione dei redditi.  Se non firmerai, quei fondi rimarranno allo Stato.  Se firmerai per il tuo Comune, rimarranno a disposizione della tua Comunità.

 

Se vuoi saperne di più, puoi rivolgerti agli uffici del tuo Comune, oppure chiedere al tuo commercialista o allo sportello CAAF di tua fiducia.  È semplice e non ti costerà niente.

Aiutaci a sostenere la spesa sociale, a intervenire per alleviare le situazioni di disagio presenti nella nostra Comunità, a incrementare i servizi per tutti i cittadini, a difendere le fasce più deboli.